bootstrap website development software download

Antonio Faccilongo
Habibi

VINCITORE ASSOLUTO DEL PREMIO PORTFOLIO UMBRIA PHOTO FEST’ 2016 

Antonio Faccilongo è un fotografo documentarista che vive a Roma. Dopo la laurea in scienze della comunicazione, consegue un Master in fotogiornalismo. Completa la sua formazione attraverso whorkshops, seminari e corsi con professionisti del settore. Il suo lavoro è prevalentemente concentrato in Asia e Medio Oriente, principalmente in Palestina, dove affronta tematiche sociali, politiche e culturali.

Il suo lavoro fotografico, “Habibi”, ha vinto il Premio Portfolio Umbria Photo Fest’. racconta la storia delle mogli dei prigionieri palestinesi in Israele che si sono rivolte al contrabbando dello sperma per concepire bambini, attraverso la fecondazione in vitro (Ivf), dai loro mariti incarcerati. Ci sono circa 7.000 palestinesi, classificati come "prigionieri di sicurezza" che affrontano pene di 25 anni o più. Le visite coniugali sono negate, i prigionieri palestinesi vedono la loro famiglia per soli 45 minuti ogni due settimane.

I detenuti possono giocare con i loro figli per dieci minuti alla fine di ogni sessione. Durante queste visite brevi, alcuni uomini riescono a contrabbandare il loro sperma alle mogli. Le cliniche della fertilità nei territori occupati offrono, gratuitamente, il trattamento Ivf alle mogli dei prigionieri. Le donne credono che, quando i loro uomini saranno liberati e torneranno a casa, troveranno una famiglia ad attenderli. Questo è anche un modo per continuare la resistenza palestinese.

“Habibi”, successivamente al alla vittoria del Premio Portfolio Umbria Photo Fest’, ha ricevuto ulteriori importanti riconoscimenti, tra cui il “Best Color Documentary work” al Gomma Grant 2016, il secondo posto al PHM Grant 2017 ed è finalista al Cortona On The Move 2017.

condividi questa pagina